Archive for the ‘Figli: il rapporto di coppia’ Category

FORME DI BULLISMO DIRETTO E INDIRETTO

martedì, dicembre 2nd, 2014

 

Il fenomeno del bullismo è molto spesso sottovalutato,  ignorato e inserito sotto la categoria “ragazzate” ma in realtà rappresenta una manifestazione di malessere tanto per coloro che commettono il danno quanto per quelli che lo subiscono, i primi perché a rischio di problematiche antisociali e devianti, i secondi perché rischiano un’eccessiva insicurezza caratteriale che può anche sfociare in sintomatologie di tipo depressivo.

Il bullismo e le sue manifestazioni esprimono un malessere sociale e individuale che si insinua nelle pieghe delle relazioni quotidiane tra adolescenti. Non risparmia nessuna categoria sociale né tanto meno di età e spesso passa inosservato a noi adulti perché assume forme subdole di manifestazione: risatine, commenti a mezza bocca, soprannomi offensivi, isolamento di un membro del gruppo, “scherzi” offensivi.

Non sempre si arriva a forme di violenza fisica, anzi più spesso chi adotta comportamenti da bullo lo fa in modo indiretto anche se continuo e pressante.

 

Muhammad-Ali4

©Thomas Hoepker

Il bullismo comprende allora abusi di tipo psicologico, emotivo, sociale o fisico da parte di un soggetto nei confronti di un altro. Prevede, pertanto atteggiamenti e azioni che investono la sfera verbale fisica, comportamenti antisociali quali l’esclusione, calunnie, linguaggio del corpo aggressivo e molestie sessuali (Olweus, 2001)

BULLISMO DIRETTO

  • abuso verbale: offese verbali, criticismo scorretto, insulti, soprannomi offensivi
  • abuso gestuale: gesti minacciosi od osceni, sguardi minacciosi
  • abuso fisico: percosse, buttare oggetti, utilizzare un’arma
  • bullismo relazionale: formare apertamente una coalizione contro qualcuno

BULLISMO INDIRETTO

  • abuso verbalepersuadere un’altra persona a criticare o insultare qualcuno. Diffondere pettegolezzi malevoli. Telefonate anonime, e-mail, sms, mms
  • abuso gestuale: allontanare o distogliere deliberatamente lo sguardo per ignorare qualcuno
  • abuso fisico: far sì che un’altra persona aggredisca qualcuno. Spostare o nascondere oggetti personali
  • bullismo relazionale: persuadere un’altra persona ed escludere qualcuno

 

 

 

Mamma che stress!

giovedì, marzo 27th, 2014

Come reagiamo allo stress? Conoscere le nostre strategie di fronteggiamento allo stress può esserci molto utile nel momento in cui siamo alle prese con i cambiamenti in famiglia, con un nuovo membro in arrivo e con tutte le gioie ed i dolori che questo arrivo comporta.

stress2

Potrebbe allora essere utile utilizzare anche nuove strategie, piccoli accorgimenti che possono però aiutare la coppia dei genitori a vivere il nuovo arrivo in serenità.

Qui sotto un mio articolo sull’argomento:

http://www.psicocitta.it/articoli-psicologi/324-mamma-stress-3413.php

Finalmente siamo in tre! relazione di coppia e genitorialità

martedì, marzo 11th, 2014

È piuttosto scontato che la nascita di un bambino implichi una serie di cambiamenti nella relazione di coppia.Quando si tratta del primo figlio si diventa un trio perciò anche le relazioni cambiano, si ha la necessità di occuparsi di far crescere un bambino e l’impegno comune diventa differente. [...]

In che modo far fronte al cambiamento dei ruoli, alle aspettative reciproche e familari? Come migliorare la comunicazione di coppia?

Qui di seguito un mio nuovo articolo sul tema:

http://www.psicocitta.it/articoli-psicologi/318-famiglia-innamorati-genitori-3413.php

 

giraffe

Raccolta di articoli sulla Maternità e Genitorialità

lunedì, settembre 23rd, 2013

Qui di seguito una serie di link a miei articoli scritti in merito al tema Maternità e Genitorialità:

Famiglia

Maternità e sostegno psicologico:

L’evoluzione della donna in gravidanza: nascita di una madre. Cambiamenti, costruzione e ricostruzione della propria immagine e identità personale. http://www.psicocitta.it/articoli-psicologi/231-maternita-e-sostegno-psicologico.php

Elaborazione della relazione con il proprio bambino, l’incontro e la comunicazione con il “nuovo arrivato”. Consulenza genitoriale: un valido strumento per allargare il panorama delle possibili azioni.http://www.psicocitta.it/articoli-psicologi/274-paura-di-sbagliare-aiuto-alle-mamme.php

 

Gravidanza e genitorialità:

Il parto: ad ognuno il suo! L’arrivo del bambino integrazione nella propria vita personale e di coppia. http://www.psicocitta.it/articoli-psicologi/268-gravidanza-e-genitorialita.php

Il corpo in gravidanza: vissuti emotivi, difficoltà e piacere

http://www.psicocitta.it/articoli-psicologi/283-donna-incinta-prima-e-dopo-il-parto.php