Archive for luglio, 2012

Dialoghi con il corpo

domenica, luglio 1st, 2012

“Osservava Lindgard con grande interesse. Era attratto da quel non so che di inafferrabile. Una linea, un solco, forse la forma degli occhi, la piega delle palpebre, la curva delle guance, quel piccolo tratto che non è uguale in due facce del mondo, che in ogni faccia è la base dell’espressione, come se, essendo tutto il resto eredità, mistero o caso, solo esso fosse stato plasmato consapevolmente dall’animo interiore”. J. Conrad

Si dice che quando arriva il caldo risvegliamo il nostro corpo, ci accorgiamo di averlo e cominciamo ad ascoltarlo. Su tutti i mezzi di comunicazione inizia il tam tam dell’estate, la ricerca della perfezione, la caccia alle imperfezioni ed iniziano gli sguardi di traverso allo specchio, i confronti con i corpi degli altri, le prime esposizioni al sole. Il corpo si trasforma in un’immagine da mostrare agli altri più o meno felicemente, costantemente a confronto con immagini di donne e uomini perfetti, per lo più modificate e rese perfette dal computer che tutto appiattisce e rende uniforme.

Dialogare con il corpo allora diventa importante, nella misura in cui sento il bisogno di riappropriarmi delle mie sensazioni corporee per far incontrare il corpo ideale, immaginato e desiderato con il proprio corpo quello che se amato brilla di una luce personale. Il corpo, diventa allora un “luogo” narrativo che rivela e lascia immaginare il romanzo di una vita, che ci permette di dare valore alla nostra esperienza, a noi stessi nella nostra unicità e irripetibilità, non più dentro immagini stereotipate di come dovremmo essere ma autenticamente noi nella nostra pelle.

L’arteterapia in questo percorso ci aiuta ad esprimere questo dialogo interiore, ci permette di poterlo tessere e realizzare sulla nostra figura per riscoprirci interi e vivi.