Gestalt aperta

Teatro della scala 2010

©Liu Bolin - Teatro della scala 2010 -

Vi è mai capitato di ripensare ad una situazione inconclusa? Una situazione nella quale è accaduto qualcosa tra voi ed un altro e che per qualche motivo è ancora aperta dentro di voi?

Quando siamo colti da questa sensazione di incompletezza, questo desiderio di modificare qualcosa, in Gestalt si parla di gestalt aperta ovvero una forma che in qualche modo ha bisogno, necessità di concludersi.

Mi spiego meglio: può succedere di sognare o ripensare per esempio ad una volta in cui avremmo voluto dire o comportarci in modo diverso. Per una serie di circostanze però, non abbiamo potuto, voluto farlo ed ora la sensazione di incompiutezza ci accompagna; non sempre ne siamo consapevoli ma il più delle volte emerge in noi il desiderio di dire o fare ciò che non abbiamo fatto allora. Per questo cerchiamo invano situazioni di questo tipo vivendo come se fossimo nel passato e volessimo dimostrare qualcosa a quella persona del passato. Ovviamente questo ci porta via una serie di energie che potremmo utilizzare nel presente.

In Gestalt si possono affrontare queste situazioni incompiute attraverso l’uso dell’immaginazione, delle visualizzazioni e la tecnica della sedia vuota. Modalità per chiudere con il passato e vivere sempre più presenti nel presente!

Leave a Reply