Archive for febbraio, 2010

Sogni

martedì, febbraio 2nd, 2010

 

Ogni giorno mi trovo a scavare nei sogni nascosti delle persone.

Persone insoddisfatte della loro vite, che hanno scelto un percorso già scritto per loro o che hanno scelto una via più facile perché tanto sono tutti raccomandati, ci sono solo due posti l’anno per quel master, non c’è lavoro in quel settore, ho avuto i figli, mi hanno offerto un buon contratto.

© Mikael Kennedy

© Mikael Kennedy

Poi arrivano da noi: un Centro per l’Impiego,  un Servizio di orientamento.

Anche la parola mi piace, orientiamo i dispersi dalla vita lavorativa, una specie di girone dantesco in cui nessuno vorrebbe mai cadere.Delusi dall’ennesimo lavoro deludente, arrabbiati con la vita, arrabbiati con se stessi e con un senso di sconfitta addosso. Entrano in un vortice di rifiuto e di rabbia che porta altro rifiuto e rabbia. Noi li ascoltiamo sviolinare il loro rancore giusto, inappagato e stanco.

Poi facciamo una domanda: ma qual è il suo sogno? Cosa le piacerebbe fare? E la maggior parte si scioglie in lacrime. Basta solo quella parola, nascosta sotto la coltre delle azioni non fatte, dei rimpianti, del piacere nascosto e bistrattato nel fare qualcosa che li appaga.

Si sciolgono per poi tornare subito seri e dire: ho bisogno di lavorare, lasciamo stare i sogni.

Eppure quel volto, in quell’attimo si è illuminato, per un momento la rabbia è sparita lasciando spazio alla luce.

Ci appoggiamo a quello spiraglio e proviamo ad allargare il panorama, a comprendere se ci sono possibilità concrete, a provare ad incoraggiare a credere nel sogno, un po’ come se fosse un po’ più reale dal momento che anche noi lo vediamo, lo viviamo con loro, ne accogliamo i primi timidi passi.

(continua…)